Rosatellum bis, la Camera vota anche la terza fiducia

Rosatellum bis

I voti favorevoli per la legge elettorale “Rosatellum” sono stati 309, quelli contrari 87 e gli astenuti 6. Proteste delle opposizioni in piazza

L’aula della Camera  vota la fiducia anche sull’articolo tre della riforma della legge elettorale, il “Rosatellum bis“. I voti favorevoli sono stati 309, quelli contrari 87 e gli astenuti 6. Dopo la proclamazione del risultato la seduta ha ripreso alle 13.30, con il voto dei circa 25 emendamenti agli articoli 4 e 5 (gli ultimi della legge elettorale, sui quali il governo non ha messo la fiducia) e degli ordini del giorno. Seguiranno le dichiarazioni di voto e il voto finale a scrutinio segreto che, a meno di sorprese, ci sarà stasera

Approvato anche l’emendamento salva-Bueno

La Camera ha approvato un emendamento che modifica una norma introdotta in Commissione. Essa stabiliva l’ineleggibilità nelle Circoscrizioni Estere dei cittadini che negli ultimi dieci anni avessero ricoperto cariche elettive o di governo, nelle forze armate e nella magistratura dei Paesi di residenza. L’emendamento diminuisce a cinque anni tale periodo. E’ stato denominato “emendamento salva Bueno” perché permette la ricandidatura della deputata italo-brasiliana Renata Bueno, che fino a sette anni fa era stata consigliere comunale in Brasile.

Proteste in piazza

Fischi a Casini e Napolitano dalla pizza M5S. Il Movimento sta continuando la protesta contro la riforma della legge elettorale in votazione alla Camera. La piazza davanti a Montecitorio si va riempiendo e quando dal palco sono stati citati il presidente della Commissione di inchiesta sulle banche Pier Ferdinando Casini e l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in molti hanno reagito fischiando.

 

SHARE