Miur e Parlamento offrono possibilità ai giovani

miur giovani

Tale iniziativa è stata ideata al fine di promuovere la conoscenza e la possibilità dei ragazzi a contribuire all’attività politica

Anche quest’anno torna l’iniziativa denominata “Parlawiki-costruisci il vocabolario della democrazia”. Tale iniziativa è stata ideata dalla Camera dei deputati e dal Miur (Ministero dell’istruzione della università e della ricerca) al fine di promuovere la conoscenza e la possibilità dei ragazzi a contribuire all’attività politica.

I giovani appartenenti agli istituti ed ai licei potranno, secondo questa disposizione, esprimere pareri ed entrare direttamente nei luoghi e nelle funzioni parlamentari. Scopo di  tutto ciò è sensibilizzare i ragazzi a prendere parte con coscienza e convinzione ad iniziative comuni volte a renderli partecipi degli ideali della Repubblica Italiana.

Quest’anno torneranno i 2 concorsi “La camera e i giovani contro il fenomeno dell’odio”e quello relativo ai diritti fondamentali in Internet. Le visite permetteranno attraverso un piano chiamato “Piano lavoro” di sensibilizzare i giovani sul tema del linguaggio dell’odio e su quello dell’uso coscienzioso di internet

Le scuole avranno la possibilità di conoscere da vicino il Parlamento attraverso visite organizzate da Palazzo Monte Citorio (con la giornata organizzata volta a diffondere valori e principi della democrazia rappresentativa).

I bandi sono consultabili in sezioni apposite, nello specifico, nel sito www.senato.it.

Tra le iniziative che propongono Senato e Miur c’è una legge che consente a studenti e studentesse delle scuole primarie di elaborare vere e proprie iniziative di legge, per essere anche loro testimoni di diritti che consentano loro di approfondire il tema dei diritti umani, il cui periodo conclusivo si avrà il 10 dicembre 2018 in occasione della ricorrenza del 70esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei diritti umani da parte delle Nazioni Unite.

Giulia Fortunato

SHARE