Nizza, solidarietà e paura: le reazioni di Pinotti, Toti e…

nizza attentato 14-luglio

Le prime reazioni della politica italiana sono caratterizzate da sentimenti di solidarietà e di preoccupazione

Nizza, Alfano, Pinotti, Toti e gli altri: solidarietà e paura. Le prime reazioni della politica italiana sono improntate al desiderio di rassicurare il paese sulle misure di sicurezza prese dopo l’attentato e alla volontà di esprimere sentimenti di vicinanza e di affetto alle vittime.

Nizza: rafforzate le misure di sicurezza

Rafforzate le misure di sicurezza ai confini con la Francia dopo l’attentato a Nizza. Controlli di polizia sono stati disposti su tutte le auto in ingresso in Italia dalla Francia, per il timore che eventuali complici dell’attentatore possano raggiungere il nostro Paese. “Rafforzati controlli ai tre valichi  terrestri e a quello ferroviario #Ventimiglia. I nostri apparati di  sicurezza sono al lavoro. #Nizza” ha scritto su Twitter il ministro  dell’Interno, Angelino Alfano. Alfano ha anche fatto sapere di aver convocato   al Viminale il Comitato Analisi Strategica Antiterrorismo.

Toti: aiuto per i feriti da ospedali liguri

Di “massima attenzione alla frontiera di Ventimiglia” parla anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. Toti ha anche fatto sapere che la Liguria “ha offerto alle autorità francesi ogni aiuto possibile per i feriti attraverso gli ospedali vicini al confine”.

Itaiani a Nizza: numeri da chiamare

Si mobilita invece la Farnesina per assistere gli italiani a Nizza. Il ministero degli Esteri ha attivato l’Unita’ di crisi  (numero di emergenza  +390636225.) In un avviso sul sito Viaggiare Sicuri, si specifica che per emergenze si può contattare il Consolato Generale d’Italia a Nizza al n. 0033 (0) 768054804. Le Autorità francesi hanno attivato il numero telefonico +33 (0) 1 43175646 a cui è possibile chiedere informazioni.

Il consolato italiano a Nizza è operativo per prestare assistenza ad eventuali cittadini italiani nella città francese. L’unità di crisi è stata attivata dal ministero degli Esteri per far fronte alle prime emergenze, mentre il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha comunicato via Twitter che domani alle 9 è “convocato al Viminale il Comitato Analisi Strategica Antiterrorismo Nizza”.

Non solo. Alfano ha anche fatto sapere che sono stati “rafforzati controlli ai tre valichi terrestri e a quello ferroviario di Ventimiglia. I nostri apparati di sicurezza sono al lavoro”.

Le prime reazioni politiche, invece, vengono dal leader della Lega, Matteo Salvini, e da Giorgia Meloni. Che chiedono all’Europa e all’Italia di agire per bloccare gli orrori del terrorismo. “Attacco terrorista a Nizza – scrive Salvini – decine di morti. Ormai le preghiere non bastano più, occorrono le maniere forti”. “Ancora sangue sulle strade d’Europa – aggiunge la leader di Fratelli d’Italia – ancora vittime innocenti. Basta ipocrisie. Siamo in guerra, non possiamo restare a guardare”.

Dal governo anche un commento di Roberta Pinotti: “Nuova tragedia colpisce la #Francia in una giornata di festa x la nazione e i cittadini. Al loro fianco per sconfiggere questi vili assassini”.

SHARE